Aziende Yachts

La Storia di Cantiere Baglietto

baglietto_46mfast_esterno_01_s

Il “Gabbiano” del logo Baglietto, icona della nautica internazionale dal 1854, simboleggia oggi la spinta verso il futuro del nuovo cantiere.

L’INIZIO DI UNA LEGGENDA (1840-1900)

Pietro Baglietto nasce nel 1841 a Varazze. Nel 1854 fonda il “suo” cantiere nel capanno di un orto a cento metri dal mare e costruisce piccoli scafi di gozzi e canotti. Ben presto si orienta verso lo yachting iniziando a costruire imbarcazioni da diporto.
Fino al 1890 il cantiere Baglietto è un cortile all’interno dell’abitato di Varazze, lontano dalla spiaggia. Ottenuta la prima concessione di arenile e grazie anche alla nascita dei primi Yachting Club, molti appassionati cominciano a fare a gara per possedere un’imbarcazione targata Baglietto.
La prima barca da regata è il cutter Rosy, lungo 7,50 m., seguito nel 1889 dalla Barchetta. Nel 1891 il famoso yacht Miss Mary, modificato da Baglietto, diventa campione di regata. È l’inizio di una lunga serie di trionfi storici nel settore delle imbarcazioni da competizione.

Pubblicità (Sito web )

La tua pubblicità qui [Sito web] [Inviare una e-mail]

GLI ANNI DELLE BARCHE DA COMPETIZIONE (1900-1940)

A inizio Novecento Pietro Baglietto vara i suoi primi motoscafi, nel 1906, ottiene uno dei suoi più importanti primati con “Giuseppina”, il più grande yacht da crociera con “motore ad esplosione” mai costruito in Italia, da 22,6 m. Dello stesso periodo è la costruzione del primo prototipo di aliscafo al mondo.
Gli anni della Prima Guerra Mondiale vedono la creazione di imbarcazioni in legno commissionate dalla Marina Militare Italiana. Simbolo del periodo è il MAS che ispira Gabriele D’Annunzio per il motto “Memento Audere Semper”.

Negli anni Venti le imbarcazioni da diporto tornano di moda e tra i più rinomati clienti spiccano tra gli altri: il Re di Spagna Alfonso XIII, Puccini (Ciocio San) e lo stesso D’Annunzio (Alcyone).
Il cantiere si aggiudica inoltre una lunga serie di vittorie in competizioni europee e mondiali seguiti poi da ulteriori traguardi nel 1938 con la versione sportiva del MAS.
Nel 1929 nasce La Spina, il primo yacht a vela italiano da 12m con tecnologia all’avanguardia e allestimenti interni prestigiosi.
Negli anni Quaranta Baglietto si concentra nella realizzazione di imbarcazioni militari contribuendo a migliorare le prestazioni e tecnologie anche nell’imbarcazioni ad uso civile. Un esempio di questa evoluzione è il Caroly da 23.66m.

GLI ANNI DELLE SERIE IN LEGNO (1950-1960)

Nel periodo post bellico, grazie all’ampliamento del cantiere e all’esperienza accumulata, la produzione Baglietto è pronta a creare imbarcazioni a motore su larga scala.

La serie in legno dedicata alle isole mediterranee nasce proprio in questi anni: l’Elba da 11,50 m., seguito da Ischia e Capri da 14 m. L’avvento del compensato marino negli anni Sessanta consente di applicare nuove tecniche di costruzione, soprattutto per quanto riguarda gli interni. La serie “M”, creata in questo periodo, costituisce un insieme di grandi novità di design e prestazioni destinate a lasciare un segno indelebile nel settore. La comparsa del Flying Bridge, che permette di sfruttare appieno il tetto dell’imbarcazione, è la novità strutturale più importante di questi anni.

GLI ANNI DELL’ALLUMINIO (1970-1980)

Gli anni Settanta segnano l’inizio di una nuova era: quella dell’alluminio, materiale che caratterizza la produzione Baglietto per tutti gli anni a venire. Nuove soluzioni tecnologiche permettono prestazioni ancora più sorprendenti. Una su tutte è la propulsione a idrogetto che, per esempio, consente a un modello da 26 m. come il Chato di raggiungere una velocità di 62.5 nodi.

Pioniere delle costruzioni in alluminio, Baglietto stabilisce un nuovo inizio nel settore navale anche negli anni Ottanta, iniziando a dedicarsi alla costruzioni di yacht di grandi dimensioni. Il primo modello è l’Adler da 35 m., con propulsione a idrogetto, in grado di raggiungere la velocità di 36 nodi.

GLI ANNI DEI GRANDI YACHT (1990 – 2000)

Gli anni Novanta sono un’epoca di grandi esplorazioni stilistiche per i cantieri Baglietto. Modelli come il Maffy Blue e l’Alba, rispettivamente lanciati nel 1991 e nel 1993, segnano l’inizio del concetto di “serie” e stabiliscono nuovi standard per il segmento degli yacht plananti grazie alle innovative linee esterne e alla lussuosità degli interni.

Nel 1996, con l’acquisizione dei cantieri Ferrari di La Spezia, la capacità produttiva del marchio è ulteriormente cresciuta, permettendo la creazione di modelli che sono diventati veri e propri punti di riferimento per il settore.

GLI ANNI DELLA TECNOLOGIA PIONIERISTICA (2010)

La tradizione di eccellenza tecnologica e di design firmata Baglietto ha continuato a creare veri e propri capolavori a motore per tutta la prima decade del XXI secolo.

Modelli come Tatiana per sempre e Blue Princess (2005) e Blue Scorpion del 2006 sono veri e propri esempi di come una solida storia artigianale italiana si coniughi perfettamente con le ultime novità della tecnologia.

UNA GRANDE STORIA RIPRENDE IL LARGO (2012)

L’acquisizione del cantiere Baglietto da parte del Gruppo Gavio segna un nuovo importante inizio per la storia del brand.

La forza di un gruppo internazionale, operante in settori chiave di sviluppo come le telecomunicazioni e i trasporti, si unisce all’eccellenza di design e artigianato di un marchio storico per creare ancora una volta imbarcazioni che esprimano al massimo tutto il prestigio e l’innovazione del Made in Italy.




Baglietto Yachts
EN| Baglietto, the historic shipyard founded in 1854, specialises in the construction of new planing and semi-displacement aluminium yachts ranging between 38 and 50 metres in length and steel & aluminium displacement mega-yachts above 40 meters. The take-over of Baglietto shipyards by Gavio Group was a beginning of a new chapter in the brand's history.
Sito web: baglietto.com
Social Media:
Photos / Videos: Baglietto Yachts
Lingue:
Tutti gli articoli su Baglietto Yachts ...
inglese
spagnolo
tedesco
francese
italiano
russo
cinese
Ogni rivista ha un contenuto diverso. L’edizione principale è in Inglese.


Pubblicità (Sito web )

La tua pubblicità qui [Sito web] [Inviare una e-mail]

Circa l'autore

norbertomoreau

Norberto Moreau è cofondatore de Allied Management Ltd Consulenze Gruppo (Hong Kong, Regno Unito, Spagna). Il gruppo ei suoi associati hanno attività in Yachting, Proprietà e Servizi online.
Attività con progetti propri (70%) / consulenza (30%).

Norberto Moreau è a disposizione di Business Consulting in tutto il mondo per fiere, regate e cantieri, ecc
Maggiori dettagli nel CV 🇬🇧
Contatto: EmailModulo di contatto.